Ron Burgundy

Ron Burgundy

Tutti i prodotti da Ron Burgundy ›

Ron Burgundy è lo pseudonimo con cui il talentuoso enologo Reenen Borman e i suoi amici Fritz Schoon e Henke Kotze stanno facendo scalpore. Reenen Borman è una delle nuove stelle del vino sudafricano. La sua tenuta di 25 ettari \"Boschkloof\" si trova a Stellenbosch, una delle migliori regioni produttrici di vino rosso del Western Cape. Sebbene Reenen sia entrato a far parte dell'azienda di famiglia solo nel 2009, oggi è una delle cantine più rinomate del Paese.

Ron Burgundy - un progetto comune nato dalla passione

Oggi Reenen Borman continua ad attirare l'attenzione con Ron Burgundy, questo esaltante progetto comune. A pochi chilometri da \"Boschkloof\" - a Montagu o addirittura a Stellenbosch - il progetto Ron Burgundy affonda le sue radici in due vigneti con vecchie viti. I tre amici hanno chiamato la loro piccola ma non meno selezionata cantina \"Patatsfontein\", dal nome di un'ex fattoria di patate dolci. I vigneti sono immersi in un paesaggio pittoresco di dolci colline, benedette da condizioni climatiche perfette per produrre grandi vini. Mentre le temperature diurne salgono e fanno maturare l'uva, la brezza marina pomeridiana rinfresca le viti mentre, di notte, l'altitudine fa sì che le temperature si abbassino notevolmente sui vigneti.

mostra di più

Questo \"rafrc�chissement\" non garantisce solo frutta matura e piena, ma anche frutta croccante e sana. Oltre alla tipicità del vitigno, il progetto Ron Burgundy è particolarmente attento a trasmettere al vino il carattere specifico del terroir. Da qui una filosofia chiara, applicata al lavoro in vigna: parcelle appositamente selezionate per ogni varietà di uva, vendemmia manuale selettiva e rese limitate. In cantina, questo significa una vinificazione accurata, una manipolazione del vino assistita dalla gravità, una bassa solforazione e una filtrazione solo quando strettamente necessaria. Tutte le fasi di lavoro, dal vigneto alla cantina, sono eseguite a mano.

I gioielli di Ron Burgundy

\"Patatsblanc\" è il nome del vino bianco di punta di Ron Burgundy, che in breve tempo ha raggiunto una grande popolarità. È ottenuto da uve colombard e chenin blanc coltivate su terreni stratificati ad alto contenuto di scisto, che producono un vino bianco minerale dalla struttura fine e dalla grande chiarezza aromatica. Il Master of Wine Tim Aktin lo ha già nominato \"vino bianco scoperto dell'anno\". Inoltre, dal 2015 il \"trio Ron Burgundy\" produce a Stellenbosch un Syrah a parcella singola nello stile di un vino del Rodano, che riflette perfettamente le condizioni climatiche e topografiche ideali di Stellenbosch. \"Sons of Sugarland\" è un vino rosso affascinante e complesso, con una struttura fine e aromi floreali di violetta (Falstaff). Con il suo estratto puro, l'eleganza setosa e il grande frc�cheur, \"Sons of Sugarland\" ha già conquistato più di un critico: Neal Martin ha magistralmente assegnato 94 punti alla sua annata 2017.

Il progetto congiunto di Ron Burgundy ha già aperto la strada a successi che lasciano presagire un futuro brillante e promettente.

Ron Burgundy
Oude Bank Building, Bird/Church Street
7600 Stellenbosch
Sudafrica
Tel. +27822908108

4 Risultati

4 Prodotto/i

Ron Burgundy è lo pseudonimo con cui il talentuoso enologo Reenen Borman e i suoi amici Fritz Schoon e Henke Kotze stanno facendo scalpore. Reenen Borman è una delle nuove stelle del vino sudafricano. La sua tenuta di 25 ettari \"Boschkloof\" si trova a Stellenbosch, una delle migliori regioni produttrici di vino rosso del Western Cape. Sebbene Reenen sia entrato a far parte dell'azienda di famiglia solo nel 2009, oggi è una delle cantine più rinomate del Paese.

Ron Burgundy - un progetto comune nato dalla passione

Oggi Reenen Borman continua ad attirare l'attenzione con Ron Burgundy, questo esaltante progetto comune. A pochi chilometri da \"Boschkloof\" - a Montagu o addirittura a Stellenbosch - il progetto Ron Burgundy affonda le sue radici in due vigneti con vecchie viti. I tre amici hanno chiamato la loro piccola ma non meno selezionata cantina \"Patatsfontein\", dal nome di un'ex fattoria di patate dolci. I vigneti sono immersi in un paesaggio pittoresco di dolci colline, benedette da condizioni climatiche perfette per produrre grandi vini. Mentre le temperature diurne salgono e fanno maturare l'uva, la brezza marina pomeridiana rinfresca le viti mentre, di notte, l'altitudine fa sì che le temperature si abbassino notevolmente sui vigneti.