Kendall-Jackson

Kendall-Jackson

Tutti i prodotti da Kendall-Jackson ›

La storia dell'azienda vinicola Kendall-Jackson, situata a Santa Rosa, in California, è un po' come quella del lavapiatti del ristorante diventato milionario: ha tutte le caratteristiche del sogno americano. Fin dall'inizio, il motto del suo fondatore, il visionario Jess Jackson, che proveniva da un ambiente molto svantaggiato, è stato quello di produrre vini eccellenti a prezzi ragionevoli. Una filosofia applicata ancora oggi: nonostante i volumi di produzione molto elevati, la qualità dei vini è semplicemente eccezionale e da molti anni la tenuta di famiglia produce alcuni degli Chardonnay più amati degli Stati Uniti.

mostra di più

Lo Chardonnay di qualità superiore più venduto negli Stati Uniti

Nel 1974, Jess Jackson e sua moglie, Jane Kendall Wadlow Jackson, convertirono un frutteto di pere e noci di 32 ettari in un vigneto, vendendo inizialmente l'uva a tenute locali. Nel 1982 iniziarono a produrre il proprio vino, che da allora ha fatto scalpore e gode di un grande seguito. Particolarmente apprezzato dai consumatori americani, il suo Chardonnay affinato in botte fa parte della tradizione dello Chardonnay;Ha una delicata dolcezza fruttata, una consistenza cremosa e una piacevole freschezza: Il leggendario Vintner’s Reserve di Jess Jackson ha vinto il più alto riconoscimento dell'American Wine Competition, il «Double Platinum Award» l'anno in cui è stato lanciato. Da oltre 20 anni questo pregiato Chardonnay è il vino più venduto in America e considerato un vino bianco di culto in tutto il mondo.

Vigneti côi d’altitudine e una propria bottaia

Dotato di una véJess Jackson ha sempre prestato particolare attenzione a due fattori chiave nella produzione dei suoi vini: la posizione dei vigneti e la qualità delle botti di legno utilizzate. Per i suoi vigneti ha scelto solo terroir situati ad alta quota, sulle fresche colline della California, dove le diverse influenze dei microclimi si combinano per produrre un vino di qualità eccezionale; le diverse influenze dei microclimi danno origine ad uve dagli aromi molto intensi e dalla spiccata acidità. Ha inoltre investito in un'azienda forestale nel nord della Francia e in una bottaia nel Missouri, al fine di produrre personalmente le doghe per le sue botti di rovere e di farle realizzare interamente secondo le sue specifiche, poiché la qualità delle botti che acquistava era troppo incerta.

Pionieri della viticoltura sostenibile

Lontani dal riposare sugli allori, i Jackson si sono impegnati a rispettare i principi della viticoltura sostenibile.Lungi dal riposare sugli allori, i Jackson si sono impegnati con determinazione a proteggere l'ambiente e a promuovere la biodiversità: Tutti i loro vigneti sono certificati secondo pratiche agricole sostenibili che escludono pesticidi ed erbicidi e utilizzano solo fertilizzanti organici. Le loro numerose iniziative ambientali comprendono anche il risparmio idrico, la limitazione delle emissioni di anidride carbonica, la produzione su larga scala di energia solare e l'utilizzo di energie rinnovabili.Siamo anche coinvolti in progetti di conservazione del paesaggio, con più della metà della superficie totale dei vigneti lasciata intatta per favorire la biodiversità. Questo impegno appassionato per la tutela della natura ha dato i suoi frutti in termini di qualità dei vini ed è stato accolto molto positivamente, tanto che la tenuta Kendall-Jackson ha &.eacute;cutely élu «Green Company of the Year» dalla rivista specializzata inglese The Drinks Business.

Kendall-Jackson
Fulton Road
95439 Fulton
Stati Uniti
Tel. +1 800 769 3649

6 Risultati

6 Prodotto/i

La storia dell'azienda vinicola Kendall-Jackson, situata a Santa Rosa, in California, è un po' come quella del lavapiatti del ristorante diventato milionario: ha tutte le caratteristiche del sogno americano. Fin dall'inizio, il motto del suo fondatore, il visionario Jess Jackson, che proveniva da un ambiente molto svantaggiato, è stato quello di produrre vini eccellenti a prezzi ragionevoli. Una filosofia applicata ancora oggi: nonostante i volumi di produzione molto elevati, la qualità dei vini è semplicemente eccezionale e da molti anni la tenuta di famiglia produce alcuni degli Chardonnay più amati degli Stati Uniti.