2015 Cabernet Sauvignon Cyril Henschke Eden Valley Henschke

  • Scelga un’opzione…
  • Scelga un’opzione…
CHF 129.00
75 cl Bottiglia | Prezzo per bottiglia
(CHF 172.00 / l )
Prezzo con IVA inclusa
Costi di spedizione esclusi ›

Descrizione prodotto

Granato intenso-violaceo. More ed eucalipto nel naso speziato, ginepro e liquirizia, su una nota dolce di cioccolato alle nocciole. Compatto, carnoso e vellutato al palato, fluido e tenero nonostante l’abbondanza di corpo, frutti blu e neri, ma anche sottili note di ribes nero, enormi riserve.
Vol. alcolici 14.5% vol.
Allevamento 18 Mesi in Fulmine
Ideale con Vini per le celebrazioni e per il piacere. Da gustare attorno a una buona tavola o semplicemente davanti al camino. Quando sono completamente maturi, questi vini sono molto delicati e si abbinano meglio a piatti più raffinati. Giovani e concentrati, si adattano facilmente a una cucina più speziata.
Raccomandazione di servizio Chambré tra 16 e 18 gradi. Consiglio: stappare la bottiglia un'ora prima di servirla, assaggiare il vino e decidere se decantarlo.
Viticoltura Tradizionale
Vegano Si
Allergeni Contiene solfiti
Numero articolo 1090015075C6100

Henschke

Tutti i prodotti da Henschke ›
Henschke
I vini della famiglia Henschke sono tra i più iconici del mondo del vino. La reputazione di questa tradizionale azienda familiare dell'Eden Valley, in Australia, si basa sui 150 anni di storia della tenuta e sulla produzione di molti vini di prima classe. Lo Shiraz Hill of Grace, un vino ambito in tutto il mondo, proviene da un'unica parcella ed è uno dei pilastri su cui è stata costruita la reputazione dell'azienda.

Collina della Grazia - un vigneto storico

Il vigneto Collina della Grazia, che si estende per soli 4 ettari, deve il suo nome a un'antica chiesa luterana.La Collina della Grazia deve il suo nome a un'antica chiesa luterana, eretta ai margini del vigneto dai coloni della Slesia in ricordo della pittoresca regione di Gnadenberg, loro terra d'origine. Il fondatore della tenuta, Johann Christian Henschke, emigrò in South Australia dalla Silacuteia a metà del XIX secolo. Nel 1891, suo figlio Paul Gotthard Henschke ereditò un piccolo vigneto accanto alla chiesa di Gnadenberg, che in seguito passò alla storia come Hill of Grace.

Le prime viti di Shiraz furono piantate già nel 1860 a Gnadenbeg - il terreno argilloso del vigneto è un ottimo serbatoio per lo Shiraz.Il terreno argilloso dei vigneti fornisce una tale riserva di umidità che l'agricoltura in questa regione secca e calda non richiede irrigazione.Nello stesso periodo, in Europa, quasi tutte le viti furono distrutte dalla fillossera.Nella Valle dell'Eden, invece, ne sono uscite indenni; alcune di esse hanno 160 anni e sono tra le più antiche al mondo.

Unaà storia di successo

Il primo mulinoésime di Hill of Grace mono cépage Shiraz fu vinificata dal padre dell'attuale proprietario Stephen Henschke nel 1958. Le viti all'epoca avevano quasi cento anni e producevano un vino da uve raccolte a mano di incredibile concentrazione e, allo stesso tempo, di notevole finezza.

Oggi, Hill of Grace è un vino iconico a livello mondiale e la prova impressionante che i vini di terroir di altissima qualità nascono in Australia, impregnati della struttura del suolo e del microclima del luogo in cui si trovano. Come Hill of Grace, Mount Edelstone Shiraz è un altro vino rosso emblematico di Henschke, ottenuto da vecchissime viti piantate all'inizio del 1900 - un vino che è ancora molto vivo oggi;ees in 1912 - un vino che ha vinto tre volte, élu miglior Shiraz del mondo all'International Wine Compétition.

L'elenco dei premi e delle valutazioni eccellenti assegnati agli Henschke e ai loro vini negli ultimi decenni è incredibilmente lungo. Tra i successi più recenti c'è il riconoscimento di Cantina dell'anno 2021 da parte del più famoso critico enologico australiano James Halliday;Australia James Halliday, oltre alla classificazione nella «Top 50 World’s Most Admired Wine Brands » - Henschke è la quarta azienda tra le più venerate al mondo.

La quinta azienda più grande

.Dal 1979, Prue e Stephen Henschke sono al timone della tradizionale azienda di quinta generazione. Entrambi sono professionisti del vino altamente qualificati: mentre Prue ha svolto attività di ricerca presso il prestigioso Istituto Geisenheim nel Rheingau, Stephen ha lavorato al Kaiserstuhl. Oggi, la famiglia Henschke coltiva 120 ettari di vigneti, abbondantemente coltivati a cedro bianco e nero. Oltre al classico shiraz della Valle dell'Eden, nei vigneti di Henschke prosperano merlot, cabernet sauvignon, chardonnay, sauvignon blanc, riesling e molte altre varietà.

I terroir

Oltre agli appezzamenti storici nell’Eden Valley, la famiglia coltiva anche vigneti nelle regioni vinicole di Barossa Valley e Adelaïde Hills.Poiché questi tre terroir offrono condizioni di coltivazione molto diverse a causa della loro posizione geografica e, di conseguenza, dei rispettivi microclimi, i vini di queste regioni differiscono notevolmente. Mentre nella calda Barossa Valley le viti crescono su fertili terreni alluvionali tra i 200 e i 300 metri sul livello del mare, la Eden Valley tende a crescere a un'altitudine più fredda, tra i 400 e i 500 metri, su terreni aridi e sassosi: Anche il vigneto Cool Climate d’Adelaïde Hills, caratterizzato da ripidi pendii, si trova un po' più in alto. Le temperature medie delle tre regioni variano quindi in modo marcato, così come la durata della stagione di crescita e le date di raccolta. Trasmettere ai vini il carattere forte di questi terroir e la tipologia specifica di ogni luogo è al centro delle preoccupazioni œnologiche di Prue e Stephen Henschke.

Lavoro manuale in vigna e in cantina

I vigneti sono stati a lungo coltivati da Prue Henschke;I vigneti di Prue Henschke sono da tempo gestiti secondo i principi della biodinamica, soprattutto perché ciò ha un impatto positivo sulla salute del suolo e delle piante, e quindi direttamente sulla qualità del vino.Inoltre, la coltivazione sostenibile senza l'uso di diserbanti o fertilizzanti chimici è estremamente importante per la qualità dei vini;Inoltre, una coltivazione sostenibile senza l'uso di erbicidi o fertilizzanti chimici è estremamente importante se si vuole preservare l'autenticità della natura anche per le generazioni future.

In cantina, Stephen ha mantenuto essenzialmente l'approccio tradizionale dei suoi antenati. In generale, Stephen Henschke prescrive il minor numero possibile di interventi, un uso ridotto di zolfo e una filtrazione minima durante la vinificazione. Il padre di Stephen aveva un approccio piuttosto purista, basato sulla raccolta delle uve a maturazione ottimale per catturare la massima intensità, colore e sapore degli acini.Da allora, Stephen ha perfezionato una serie di dettagli: ad esempio, solo metà dell'uva viene raccolta, mentre l'altra metà viene lavorata per intero.Inoltre, si assicura che la temperatura di fermentazione non superi mai i 25° C per preservare al meglio la finezza degli aromi e la freschezza.

Générazione sei

.Nel frattempo, Johann Stephen, il maggiore dei figli, lavora da allora nella tenuta, dopo aver completato con successo gli studi in vigna;Si è laureato a Geisenheim nel 2012 con un Master in enologia e da allora ha maturato una vasta esperienza internazionale in Nuova Zelanda, Spagna, Francia, Italia e Stati Uniti. Insieme alla sorella Justine, che si occupa del marketing dell'azienda, Johan Stephen Henschke assicura che il ricco patrimonio di tradizione della famiglia continui a vivere anche in futuro.eacute;tue anche con la sesta generazione e che i vini di Henschke Cellars si distinguano tra i più prestigiosi al mondo.

Henschke
PO Box 100
5353 Keyneton
Australia
Tel. +61 885 64 8223

Condivida la sua opinione con gli altri clienti

Come valuta questo prodotto? *

Qualità

75 cl Bottiglia (Scatola da 6)

Le seguenti filiali hanno almeno 6 bottiglie in stock, escluse vendite in corso. Si prega di contattare la filiale per riservare la quantità di bottiglie desiderata.
Mövenpick Vini Lucerna
041 458 10 00
Mövenpick Vini Rotkreuz
041 790 94 70
Mövenpick Vini Vaduz (FL)
00423 232 78 00