Nativ

Nativ

Tutti i prodotti da Nativ ›

Vini pregiati, da cogliere al volo

L'azienda italiana \"Nativ\", fondata solo nel 2008, si estende sulle colline dell'Irpinia in provincia di Avellino, in Campania. Il nome \"Nativ\" deriva da Mario Ercolino, che la chiamò \"nativo\", cioè \"di campagna\". Si riferisce alle origini della viticoltura campana e in questo modo indica il carattere autoctono dei vini irpini.

La patria dell'Azienda Agricola Nativi - Irpinia

L'Irpinia è il cuore della regione vinicola campana, la quarta regione più meridionale d'Italia. Già nell'antichità, i Romani salutavano i suoi fertili terreni chiamandoli \"campania félix\" - campagna fertile. Il paesaggio variegato dell'Irpinia è formato da montagne, colline, valli e altipiani. Dopo l'eruzione del vicino Vesuvio nel 79 a.C., la cenere vulcanica fu trasportata da forti venti in Irpinia, dove si solidificò nei secoli in uno strato fertile. Il clima mediterraneo, caratterizzato da un'ampia escursione termica tra il giorno e la notte, la vicinanza del mare e delle sue fresche brezze e le montagne che fanno da schermo protettivo dietro la costa, sono tutte condizioni favorevoli alla viticoltura. La sorprendente fertilità dei terreni vulcanici fa sì che ancora oggi questa regione della Campania vanti un'identità unica e goda delle migliori condizioni per produrre uve perfettamente mature e vini dal carattere unico, come quelli del Domaine Nativ.

Il vigneto dell'Azienda Agricola Nativ, di circa 15 ettari, si trova a 500 metri sul livello del mare, tra Paternopoli e Taurasi. È gestito da Ercolino, l'enologo, con cura e grande ambizione. Questo rinomato enologo si è posto l'obiettivo di produrre vini autentici e altamente distintivi nella tenuta \"Nativ\", elevando così la qualità dei vini di questa regione d'Italia a un livello superiore. Per raggiungere questo obiettivo, Ercolino si dedica soprattutto alla produzione di vitigni locali, in particolare Fiano di Avellino, Greco di Tufo, Falanghina e Aglianico.

mostra di più

Vini autentici e di grande tipicità - Azienda Agricola Nativ

Per la maggior parte con 250 anni di età, le viti dell'Azienda Agricola Nativ, sulle proprie radici, sono una rarità assoluta in Europa, per essere sopravvissute all'epidemia di fillossera che ha devastato gran parte della viticoltura europea nel XIX secolo, e perché hanno un notevole potenziale per produrre vini inimitabili, dato che le viti più vecchie sono più limitate ma concentrate.pidemia di fillossera che ha devastato gran parte della viticoltura europea nel XIX secolo, e perché hanno un notevole potenziale di produzione di vini inimitabili, dato che più le viti sono vecchie, più la resa è limitata ma concentrata.

Con la sua grande esperienza, Ercolino è riuscito a conciliare le specifiche condizioni naturali dei vigneti dell'Azienda Agrico Nativ. In questo modo, riesce a raggiungere un equilibrio tra la tradizione regionale dell'azienda e la tecnologia più moderna. I suoi vini estremamente intensi e moderni, ricchi di frutta, sono altamente concentrati ed eccezionalmente aromatici. Il lavoro di Ercolino è stato ampiamente elogiato. Sia James Suckling che Decanter hanno dato voti alti ai vini dell'Azienda Agrico Nativ, e anche Luca Maroni li ha elogiati, assegnando 99 punti a 3 diversi vini. Sono vini che non dovreste assolutamente lasciarvi sfuggire.

Nativ
Via Zigarelli 14
83100 Avellino
Italia
Tel. +390 825 460 611

21 Risultati

21 Prodotto/i

Vini pregiati, da cogliere al volo

L'azienda italiana \"Nativ\", fondata solo nel 2008, si estende sulle colline dell'Irpinia in provincia di Avellino, in Campania. Il nome \"Nativ\" deriva da Mario Ercolino, che la chiamò \"nativo\", cioè \"di campagna\". Si riferisce alle origini della viticoltura campana e in questo modo indica il carattere autoctono dei vini irpini.

La patria dell'Azienda Agricola Nativi - Irpinia

L'Irpinia è il cuore della regione vinicola campana, la quarta regione più meridionale d'Italia. Già nell'antichità, i Romani salutavano i suoi fertili terreni chiamandoli \"campania félix\" - campagna fertile. Il paesaggio variegato dell'Irpinia è formato da montagne, colline, valli e altipiani. Dopo l'eruzione del vicino Vesuvio nel 79 a.C., la cenere vulcanica fu trasportata da forti venti in Irpinia, dove si solidificò nei secoli in uno strato fertile. Il clima mediterraneo, caratterizzato da un'ampia escursione termica tra il giorno e la notte, la vicinanza del mare e delle sue fresche brezze e le montagne che fanno da schermo protettivo dietro la costa, sono tutte condizioni favorevoli alla viticoltura. La sorprendente fertilità dei terreni vulcanici fa sì che ancora oggi questa regione della Campania vanti un'identità unica e goda delle migliori condizioni per produrre uve perfettamente mature e vini dal carattere unico, come quelli del Domaine Nativ.

Il vigneto dell'Azienda Agricola Nativ, di circa 15 ettari, si trova a 500 metri sul livello del mare, tra Paternopoli e Taurasi. È gestito da Ercolino, l'enologo, con cura e grande ambizione. Questo rinomato enologo si è posto l'obiettivo di produrre vini autentici e altamente distintivi nella tenuta \"Nativ\", elevando così la qualità dei vini di questa regione d'Italia a un livello superiore. Per raggiungere questo obiettivo, Ercolino si dedica soprattutto alla produzione di vitigni locali, in particolare Fiano di Avellino, Greco di Tufo, Falanghina e Aglianico.